PASSAGGI. Premio Paolo VI per l'arte contemporanea

11 settembre - 18 dicembre

CaCO3, Angelica Consoli, Elisabetta Necchio, Nadia Nespoli, Laura Patacchia, Pier Paolo Patti, Massimiliano Pelletti, Teo Pirisi (Moneyless), Giovanni Rossi e Francesco Visentini sono i nomi dei 10 artisti selezionati per la terza edizione del “Premio Paolo VI per l’arte contemporanea”, protagonisti della mostra Passaggi aperta al pubblico sabato 11 settembre 2021 presso la Collezione Paolo VI - arte contemporanea di Concesio. 

 

“Il Premio Paolo VI per l’arte contemporanea” – spiega il Direttore del museo, Paolo Sacchini, – “è un concorso rivolto ad artisti italiani o di nazionalità straniera (purché domiciliati in Italia), con particolare attenzione ai giovani artisti emergenti, che intendano riflettere sul tema del sacro o forse ancora meglio dello spirituale, inteso tuttavia in senso molto ampio e non strettamente confessionale. 

Finalmente apre al pubblico una mostra che doveva tenersi nella primavera del 2020 ma che, per motivi noti, è stata rimandata fino a questo momento. Per noi questa esposizione ha quindi un grande significato: il museo ha ufficialmente aperto le porte in piena sicurezza”.

 

La Giuria del premio, coincidente con il Comitato Scientifico del museo e composta – oltre che dal direttore Sacchini – da Cecilia De Carli, Paolo Bolpagni, Don Giuliano Zanchi, Elena Di Raddo e Marco Sammicheli, ha selezionato 10 artisti sui 115 candidati provenienti da tutta Italia. 

 

“Ogni artista porta una propria personale declinazione del tema del sacro e della spiritualità in un senso assolutamente contemporaneo con linguaggi che rispondono al nostro tempo”, spiega Marisa Paderni, conservatore del museo e curatrice della mostra insieme a Sacchini. “Il visitatore vedrà 10 diverse vie di approccio alla materia sacra che invitano a sostare e a riflettere con strumenti diversi, dai più tradizionali a quelli più tecnologici. Tutti capaci di esprimere e rispondere ai quesiti fondamentali dell’interiorità umana che interroga e indaga su un oltre che in qualche modo esiste e che gli artisti cercano secondo la loro poetica di esprimere”.

 

La mostra Passaggi si inserisce nel progetto Geometrie di Valle: per un Piano Integrato della Cultura in Valle Trompia”, presentato dalla Comunità Montana di Valle Trompia – quale capofila di un ampio partenariato di realtà pubbliche e private – sull’“Avviso pubblico per la selezione dei Piani Integrati della Cultura” promosso da Regione Lombardia, la quale ha ritenuto il progetto valtrumplino meritevole di un cospicuo contributo.

Il progetto intende recuperare e rimarcare molteplici relazioni presenti sul territorio (tra ambienti naturali e siti antropizzati, e tra questi con le attività che generano), valorizzare i patrimoni materiali, immateriali ed i percorsi che sono la principale traccia e testimonianza di questa connessione. Proporre nuove letture, approcci e frequentazioni.

“La Collezione Paolo VI - arte contemporanea è felice di partecipare, insieme a numerose realtà pubbliche e private, a questo significativo progetto di valorizzazione del territorio”, spiega ancora Sacchini. “Per noi è l’occasione per valorizzare il nostro patrimonio materiale e immateriale, e di condividerlo con la comunità”.

 

In ottemperanza alla normativa vigente, per accedere alla mostra sarà necessario presentare il Green Pass.

La mostra sarà aperta al pubblico da sabato 11 settembre a sabato 18 dicembre 2021.

Ogni sabato pomeriggio alle 17:30 è prevista una visita guidata gratuita a cura dei Servizi Educativi della Collezione Paolo VI - arte contemporanea, e nei mesi di novembre e dicembre saranno organizzati due laboratori per bambini e famiglie appositamente dedicati alle opere esposte.

Tra i 10 finalisti la Giuria del Premio decreterà il vincitore della terza edizione del Premio Paolo VI, il quale avrà poi la possibilità di allestire, sempre presso il museo concesiano, una propria mostra personale nel 2022.

 

Per informazioni:

Tel. +39 030 21.80.817 Fax +39 030 27.50.885 E-mail: info@collezionepaolovi.it